Al via “Fantasia Civica”, ciclo di incontri per l’innovazione urbana

Primo appuntamento venerdì 10 maggio per “Fantasia Civica”, il ciclo di eventi previsti dal progetto LUCI – Laboratori Urbani per Comunità Inclusive, promosso da Arci Provinciale di Rovigo, in collaborazione con l’Università IUAV di Venezia – Dipartimento di Culture del Progetto, e sostenuto dalla Regione del Veneto con fondi statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

LUCI vuole contribuire a capire e comunicare le trasformazioni del Polesine, provando ad immaginare scenari futuri a partire da luoghi, esperienze e capitale umano presente nei nostri territori. Ma vuole anche aprire il territorio a nuove pratiche ed esperienze innovative che si realizzano in altre aree del Paese e da cui poter prendere esempio.

Per questo LUCI propone un ciclo di incontri pubblici che, partendo dal racconto di esperienze sviluppate in altre città e attraverso il dialogo con associazioni, enti, cittadini e aziende, possa diventare l’occasione per capire le esigenze locali e costruire strumenti innovativi di gestione territoriale, cura e governo dei beni comuni.

Il primo di questi incontri, dal titolo “Ascoltare, coinvolgere, co-progettare”, avrà luogo venerdì 10 maggio alle ore 17.30 presso la Sala Consiliare della Provincia di Rovigo.

Risultati immagini per fantasia civica

Grazie alla partecipazione dell’architetto Roberta Fusari, Assessore all’Urbanistica del Comune di Ferrara, e del prof. Francesco Musco, direttore del Corso di Laurea Magistrale in Urbanistica e Pianificazione del Territorio dell’Università IUAV di Venezia, sarà possibile approfondire l’esperienza dell’Urban Center di Ferrara.

“Gli Urban Center – spiega Musco – sono luoghi, spazi, pratiche attraverso cui concretizzare un nuovo modello di gestione condivisa del territorio, basata su forme di collaborazione tra cittadini, associazioni e istituzioni. Sono strumenti essenziali per attuare nuove politiche urbane e territoriali, di cui Rovigo e il Polesine sono sprovvisti. Prendendo spunto da una realtà come quella di Ferrara, le istituzioni polesane, a partire dal capoluogo, possono colmare questa lacuna e dotare il territorio di strumenti innovativi”.

Il secondo incontro in programma, dal titolo “Strategie Urbane Inclusive” si svolgerà martedì 14 alle ore 18.00. La Sala Consiliare della Provincia ospiterà Francesc Muňoz, professore di Geografia Urbana dell’Università Autonoma di Barcellona che, insieme a Francesco Musco e Denis Maragno dell’Università IUAV di Venezia, porterà esempi di politiche urbane creative, partecipative e innovative.

L’ultimo incontro del mese di maggio si svolgerà martedì 28 e vedrà protagonisti Andrea Murari, Assessore all’Ambiente, all’Urbanistica e alla Rigenerazione Urbana del Comune di Mantova, e Giulia Moraschi, Dirigente del Settore Ambiente. I due ospiti racconteranno l’esperienza della piccola città lombarda sui temi della rigenerazione urbana e della resilienza, in particolare in relazione all’impiego dei fondi ottenuti grazie al “Bando Periferie”. Con i suoi 49.000 abitanti, Mantova rappresenta un modello da cui il capoluogo polesano può prendere esempio per avviare innovative politiche ambientali e urbanistiche.

Gli incontri sono aperti a tutta la cittadinanza.

Per i professionisti iscritti all’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori è previsto il rilascio di crediti formativi.

Il progetto LUCI è ideato e coordinato da Giorgia Businaro con il supporto di Giovanna Pizzo per la segreteria organizzativa, Giovanni Litt per la ricerca, Manuel Berengan e Stefania Capuzzo per l’identità grafica e la promozione.

Per maggiori informazioni https://urbanlabluci.it

Giorgia Businaro