LUCI incontra Caritas e Pastorale Giovanile

Cittadinanza attiva e cura condivisa dei Beni Comuni: una inedita collaborazione per un progetto dedicato ai più giovani

Guardare le nostre città e i nostri paesi con occhi nuovi, scoprire, osservare e interpretare il territorio partendo dai Beni Comuni, attivarsi in prima persona per migliorare e curare luoghi a volte dimenticati, valorizzandoli e restituendoli alla comunità: questa è la sfida lanciata ai giovani polesani da “Passion Fruit”, progetto di formazione e animazione estiva promosso da Caritas e Pastorale Giovanile a cui collabora “LUCI – Laboratori Urbani per Comunità Inclusive”.

“È per noi un grande piacere collaborare a questo progetto dedicato ai ragazzi polesani – afferma Giorgia Businaro, responsabile dell’Urban Lab LUCI –. L’invito di Caritas e Pastorale Giovanile è un bellissimo riconoscimento del lavoro svolto finora da LUCI che, in poco tempo, si è dimostrato un interlocutore serio e qualificato per ragionare su città e territorio partendo dai nostri temi cardine: Beni Comuni e amministrazione condivisa, rigenerazione urbana, resilienza e adattamento ai cambiamenti climatici, grazie anche al supporto tecnico-scientifico dell’Università Iuav di Venezia”.

Nell’ambito di “Passion Fruit”, proposta di formazione e animazione estiva, LUCI tenta di fornire ai più giovani una chiave di lettura inedita del proprio territorio, proponendo attività di mappatura che partano dalle percezioni e dalle opinioni individuali e che assumano quali elementi focali i Beni Comuni locali.

“Comprendere e mappare le opinioni e i ‘sentimenti’ delle comunità riguardo specifici luoghi – edifici, aree verdi, piazze – può offrire inedite interpretazioni dei nostri territori contribuendo ad indirizzare le politiche urbane verso i reali desideri dei cittadini – continua Businaro. L’esperienza della quarantena appena trascorsa ha senza dubbio avuto conseguenze su tutti noi e, in particolare, sui più giovani. Dopo questo lungo periodo trascorso in casa, anche lo spazio pubblico può apparirci sotto una luce diversa, inducendo in noi riflessioni che le abitudini e gli impegni quotidiani non avevano permesso di maturare. I contributi dei ragazzi partecipanti saranno importanti per capire come sono cambiate e come cambieranno le percezioni e le abitudini d’uso riguardo lo spazio pubblico e anche come è mutato il valore che ogni persona attribuisce a determinati spazi”.

“L’estate che abbiamo davanti – afferma Don Enrico Turcato, responsabile del servizio di Pastorale Giovanile della Diocesi – può essere l’occasione per guardare con uno sguardo nuovo alla realtà che ci circonda. Questo è l’invito che come Servizio di pastorale giovanile della Diocesi offriamo agli adolescenti e ai giovani. Una realtà che chiede ai giovani e agli adolescenti di essere protagonisti, intraprendenti “disegnatori” del futuro, prendendo sul serio il presente. In questo senso la collaborazione con LUCI, iniziata ad In.Con.Tra 2020, e che ora prosegue, ci sembra significativa. Leggere il territorio ed immaginarlo, è un primo passo verso una presa di coscienza, da parte dei giovani, che la loro voce e il loro impegno è importante non solo per il futuro ma anche adesso, qui e ora”.

Don Piero Mandruzzato, direttore della Caritas diocesana aggiunge: “E’ da tempo che come Caritas lavoriamo affinché lo sviluppo di comunità sia il paradigma delle nostre azioni sul territorio e con il territorio. Il progetto “Passion Fruit” ha l’obiettivo di accompagnare i ragazzi affinché possano riscoprire in sé stessi e nelle loro comunità le risorse per superare con creatività il tempo complesso che stiamo vivendo. Una comunità non è fatta solo di persone, è fatta anche dagli spazi che abita; ci piaceva l’idea che questo percorso con i ragazzi iniziasse perciò proprio dai luoghi nei quali vivono. La collaborazione con LUCI è un invito che Pastorale Giovanile e Caritas rivolgono ai ragazzi, affinché attraverso la mappatura dei Beni Comuni essi possano scoprire che il loro territorio è abitato da tante altre persone, comunità, gruppi, associazioni da coinvolgere e attivare in un percorso di sviluppo di comunità dei quali gli stessi ragazzi possono essere promotori.”

PASSION FRUIT è un progetto del Servizio di Pastorale Giovanile e Caritas Diocesana rivolto a giovani ed adolescenti della provincia di Rovigo.
Per informazioni: https://www.casagp2.org/passion-fruit/

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *